In queste pagine ho raccolto oltre vent'anni di scrittura, che intendo così rendere pubbliche. Grazie al Web, gli scrittori possono essere editor di se stessi. Questa è stata la mia scelta e di questo scenario le pagine che seguono vogliono essere un tentativo, ancorché parziale. Grazie per essere passati e buona lettura.

Intro

La scrittura è difficile. Lo è nel tempo in cui cade la penna di mano e la parola diventa segno elettrico, rimane non più sulla carta, ma nella memoria della Rete. Guildenstern è Alessio Saltarin e altre rane, perché il sapo Saltarin è la rana saltarina e sembra una buona metafora per questa Rete fatta di salti, di ipertesti, di navigazioni.

Guildenstern

Lo pseudonimo 'Guildenstern' nasce prima dell'avvento di Internet, all'epoca delle BBS. Queste erano punti di raccolta amatoriali di messaggi, erano un modo per incontrarsi, condividere passioni, opinioni, giochi. Eravamo tutti più o meno della stessa età, tutti appassionati di computer, tutti grafomani incalliti. Erano bei tempi, tempi d'oro. Non ci si conosceva mai per nome: ma per l'alias che si decideva di assumere. Alias mitici sono stati Alfeo, Daitarn, Norvegia, Leone l'Allegro, Koc Ise. Ai tempi stavo rileggendo l'Amleto. Il sistema elettronico chiese quale fosse il mio alias....